Ctp Roma : disconoscimento fotocopia e necessità richiesta verificazione.

Il difensore del contribuente ha disconosciuto la conformità all’originale della copia fotostatica ai sensi degli articoli 2712 e 2719 codice civile ed ha disconosciuto la scrittura e la sottoscrizione ivi apposta perché non riferita al ricorrente.

In proposito, deve ritenersi in primo luogo che il disconoscimento della scrittura privata rientra nei poteri conferiti al difensore con la procura alla lite essendo atto di natura processuale e non sostanziale , che non implica disposizione del diritto in contesa, ma concerne l’utilizzabilità del documento come mezzo di prova.

Il disconoscimento operato dal difensore va considerato tempestivo, essendo avvenuto alla prima udienza successiva alla produzione del documento.

Nella specie, dopo il disconoscimento della scrittura, la controparte interessata a valersene non ha richiesto la verificazione ai sensi dell’articolo 216 codice procedura civile , e tanto impedisce di utilizzare in questa sede il documento disconosciuto al fine di provare l’avvenuta notifica dell’atto prodromico alla cartella impugnata.

Pertanto il ricorso va accolto ed annullata la cartella impugnata .

CTP Roma sentenza n. 13459 del 31-05-2017

Precedente Intimazione pagamento Agente riscossione : come difendersi. Successivo Ctr Toscana : illegittima la notifica della cartella a mezzo PEC senza prova conformità all'originale.