Notifica delle cartella : va provata con la relata o l’ avviso di ricevimento.

La  prova della notificazione delle cartelle di pagamento poste a base dell’iscrizione ipotecaria, grava sull’esattore e tale onere deve essere assolto mediante produzione in giudizio della “relata” di notificazione ovvero dell’avviso di ricevimento, la cui mancanza determina la nullità della stessa.

Pertanto è esclusa la possibilità di ricorrere a documenti equipollenti, quali, ad esempio, registri o archivi informatici dell’Amministrazione finanziaria o attestazioni dell’ufficio postale.

Cassazione Civile sentenza n. 6887 del 08-04-2016 

Precedente Il giudizio promosso contro la soppressa Equitalia non può essere interrotto d'ufficio. Successivo Riscossione provvisoria: obbligo nuovo ruolo se la sentenza riduce il debito tributario.