Rilevabile d’ufficio l’ omessa notifica atto prodromico.

La difformità d’un atto giuridico rispetto al suo schema legale è sempre rilevabile d’ufficio , sotto qualsiasi profilo , a meno che non sia la legge a riservare espressamente una determinata eccezione all’iniziativa di parte.

Costituisce, infatti, principio generale del nostro sistema processuale quello secondo cui tutte le eccezioni non riservate espressamente dalla legge alla parte sono rilevabili anche d’ufficio.

La circostanza che un atto, per produrre i suoi effetti, sia preceduto dal compimento d’un altro atto prodromico, e che quest’ultimo non sia stato compiuto, è una eccezione rilevabile d’ufficio , non essendovi alcuna norma che la riservi all’iniziativa della parte.

Principio generale dell’ordinamento – e, vorrebbe dirsi , principio generale di civiltà -è che l’ amministrazione finanziaria non possa compiere atti a sorpresa in danno del contribuente, e per lui pregiudizievoli.

Questo principio trova applicazione sia nel caso in cui l’amministrazione finanziaria intenda procedere ad esecuzione forzata in danno del contribuente ( art. 50 comma 2 DPR 602/1973 ) , sia nel caso in cui intenda semplicemente iscrivere ipoteca sui suoi beni ( articoli 41, 47 e 48 della Carta dei diritti fondamentali della Unione europea).

Cassazione civile sentenza n. 12237 del 9-05-2019

Precedente La rateizzazione non impedisce la proposizione del ricorso tributario. Successivo Istanza condono : NO riconoscimento debito ed interruzione prescrizione.